laboratorio di progettazione coordinata e integrata

2010 – Ferrara, Museo Ebraico

2010 – Ferrara, Museo Ebraico

TYPE Museum ; Culture and leisure facilities

CLIENT    Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici dell’Emilia-Romagna del Ministero per i beni e le attività culturali

YEAR 2010

L’essenza della proposta è nella nuova immagine del carcere e nel rapporto fra il nuovo edificio di ingresso, l’edificio C, restaurato e l’edificio B, nuovo, con elevati valori simbolici e rappresentativi.

Nuovo e antico si intrecciano e si inquinano reciprocamente: elementi di innovazione nell’antico, di memoria nel nuovo. Il simbolo del museo è inciso sui muri che chiudono l’edificio.

Edificio C: Le porte di accesso alle celle si trasformano in “occhi” di cristallo sul passato all’interno delle quali possono esposti oggetti o immagini video. Elementi di trasparenza consentono la percezione delle facciate sud dall’esterno e dall’interno, con un distacco opportuno. L’Edificio B include spazi espositivi ed esprime pienamente le qualità e l’immagine del museo: all’interno finestre sulla storia e sul futuro, guardano i luoghi ebraici di Ferrara, doppia prospettiva indispensabile per evitare un’immagine della civiltà ebraica finita con l’olocausto. Nei muri di recinzione varchi che lasciano il senso della doppia chiusura e del percorso di ronda; fessure consentono introspezioni, passaggi di luce, suggestioni. Il varco d’ingresso dalla darsena è uno strappo nel muro, simbolo dell’apertura del luogo di pena trasformato in un luogo di libertà, cultura, sorpresa. Il varco è chiuso in alto dal filo in acciaio corten, simbolo del Museo, che ne schematizza forma architettonica e contenuti: il filo spinato rappresenta la shoah e l’edificio antico che ne contiene le immagini e la storia. La shoah non interrompe la linea che continua e si apre nell’edifico nuovo con due percorsi:

  1. la cultura ebraica nel mondo 2. la comunità ebraica italiana.

Il marchio del Museo propone il quadrato (la cultura ebraica nel mondo) e la scritta Italia in lingua ebraica.

GALLERY